Condividevo oggi con un amico questa considerazione: quando ti scade la patente, nessuno ti avvisa. Certo, capita una volta ogni 10 anni.

Tuttavia un rapido sondaggio (e la mia esperienza diretta) mi porta a concludere che molti guidano con la patente scaduta senza saperlo (almeno fino a quando non ti ferma la polizia).

foto rema1n5 @ Flicrk

So esattamente cosa devo fare la prossima settimana, e quella successiva. Tuttavia per le incombenze quotidiane in passato ho dimenticato di pagare il bollo auto, ad esempio, o l’anniversario un famigliare.

Dopo aver provato diverse volte la sensazione spiacevole di sentirmi disorganizzato (io, poi, che cerco di tenere tutto sotto controllo) ho cominciato ad annotare le scadenze mese per mese in un foglio. No, niente smartphone o avvisi nell’agenda elettronica: per un inesplicabile motivo gli avvisi del telefonino catturano la mia attenzione per un istante troppo breve.

Ho così preparato una tabella che puoi scaricare gratuitamente da questo link:

programmazione_annuale_famigliare

Si tratta di uno schema con i 12 mesi dell’anno e 6 caselle per ciascun mese. Ogni mese ha quindi 6 categorie di attività da non dimenticare: Compleanni ed anniversari, Eventi, Attività da pianificare per tempo, Pagamenti, Manutenzioni ed una casella Altro per ciò che non riesco a classificare.

Il mio obiettivo è non arrivare a pensare alla manutenzione della caldaia ai primi freddi autunnali, quando i tecnici sono introvabili.

La programmazione famigliare annuale è compressa in un foglio A4 che tengo appeso in un punto visibile tutti i giorni (la parete del frigo, per capirci): posso così verificare per tempo le attività importanti del mese successivo.

Ho cominciato ad utilizzarlo lo scorso Gennaio ed ora, dopo i primi 4 mesi di utilizzo, lo condivido con gli affezionati 4 o 5 follower del mio blog. Posso confermare che – finora – ho evitato di scoprire che ieri dovevo pagare la polizza dell’auto e oggi quindi non posso circolare…

Programmare, molte volte, significa anche risparmiare sia tempo che denaro. Interessa?

Categorie: Denaro

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *